skip to Main Content
Shampoo Anticaduta

Chi sta affrontando il problema della perdita dei capelli avrà sicuramente preso in considerazione anche la possibilità di utilizzare un apposito shampoo anticaduta. Se ne parla tanto di questo tipo di prodotti ed è per questo motivo che è importante andare ad analizzarne l’efficacia da vicino, così da cercare di capire se si tratta di un qualcosa che possa fare al caso proprio o meno.

La prima cosa da analizzare, quindi, è l’effettivo potenziale di questa tipologia di shampoo. Serviranno effettivamente a bloccare la caduta dei capelli? Iniziamo subito con il dire che un effetto così miracoloso è davvero difficile da ottenere. Bloccare la caduta dei capelli, infatti, è un qualcosa che non può essere fatto solo con uno shampoo. Si dovrebbe, quindi, andare a parlare di rallentamento della perdita dei capelli e, alla luce di questo, si dovrebbe analizzare l’effetto di prodotti come questo.

Cos’è uno shampoo anticaduta? Davvero utile per i capelli?

Cerchiamo, innanzitutto, di capire cos’è uno shampoo anticaduta. Si tratta di un prodotto che promette di dare ai capelli, ma anche al cuoio capelluto, tutte quelle che sono le sostanze nutritive fondamentali per andare a bloccare o ridurre il processo di perdita dei capelli. Come detto, però, i miracoli non esistono e bloccare il processo con un semplice shampoo, per quanto ben formulato, è davvero difficile, per non dire che è un’impresa impossibile. Del resto, il compito dello shampoo è quello di pulire e nutrire cute e capelli.

Quanto detto è facilmente dimostrabile. Ripetiamo che ci sono degli shampoo formulati effettivamente molto bene e che, quindi, potrebbero lasciar pensare a una soluzione ottimale per bloccare la caduta. Il problema, però, sta nella permanenza del prodotto sulla cute. Sappiamo bene che uno shampoo viene applicato, massaggiato e, subito dopo, viene rimosso: non rimane a lungo sulla cute e, pertanto, non riesce a penetrare e agire. Non può, quindi, contrastare la calvizie, soprattutto nel caso in cui si parla di quella di tipo ereditario.

Si dovrebbe pensare di tenere lo shampoo sulla cute per almeno un paio d’ore, andando però a rovinare l’equilibrio idrolipidico del capello stesso.

Ecco, quindi, che possiamo dire con estrema certezza che sono da preferire lozioni e altre cure, più specifiche e mirate. Di certo lo shampoo anticaduta può aiutare, ma non ci si deve illudere che possa in alcun modo risolvere il problema. Naturalmente, non stiamo dicendo che tutti gli shampoo sono uguali e che, pertanto, si può utilizzare uno o l’altro senza notare differenze. Ci sono prodotti più validi e altri scadenti e, come sempre, nella lotta alla calvizie è sempre importante andare a cercare il prodotto più indicato per le proprie esigenze. Come sottolineato, dei prodotti troppo aggressivi, infatti, andranno a debilitare ancora di più il capello, che soffrirà e, quindi, cadrà con una ancora maggiore facilità.

Dopo aver trovato lo shampoo che fa al caso proprio, però, è importante andare a trovare anche la vera soluzione definitiva al problema della caduta dei capelli che, in taluni casi, può essere davvero preoccupante e merita di essere risolto quanto prima. In questi casi, quindi, si richiede sempre l’aiuto di un professionista del settore.

Open chat